Pasqua in Sicilia: la Festa dell’Uomo Vivo a Scicli, Ragusa

0 53

La Festa dell’Uomo Vivo a Scicli, in provincia di Ragusa, è uno dei riti organizzati in Sicilia in occasione della Pasqua. Al culmine della Settimana Santa, il giorno di Pasqua viene festeggiata la Resurrezione di Cristo, detto appunto l’Uomo Vivo, al grido di Gioia, da cui l’appellativo in siciliano ‘u Gioia. La statua Cristo o dell’Uomo Vivo, viene portata in processione per le vie della città e fatta ondeggiare e ballare in segno di gioia per tutto il giorno.

Alle undici della Domenica di Pasqua la Festa dell’Uomo Vivo prosegue con i giovani che prendono la statua di Gesù risorto e, all’interno della Chiesa, iniziano a sollevare energicamente alla massima altezza le aste della portantina con le braccia levate, gridando ripetutamente tutti insieme: gioia! gioia! gioia!

Per più di un’ora i giovani continuano a sollevare la statua, sbilanciandola lateralmente, in avanti, indietro, gridando sempre in coro: gioia! gioia! gioia! È uno spettacolo davvero straordinario e si avverte percettivamente la gioia che traspare dalle grida di gioia dei giovani.

Verso le dodici esce la statua lignea dell’Uomo Vivo e portata per le vie di Scicli, su una montagna di fiori.

La Festa dell’Uomo Vivo è uno dei riti più belli della Pasqua in Sicilia dove ogni località, come ad esempio Enna, Aidone o Mezzojuso in provincia di Palermo, presentano delle tradizioni proprie in occasione della settimana santa.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore