La tuma, formaggio tipico siciliano

0 42

Profumo, sapore e morbidezza: la tuma siciliana è un grado di stagionatura del più noto formaggio pecorino a cui appartengono anche il primosale e il tumazzu di vacca.

La tuma è un formaggio tipico siciliano, prodotto dalla cagliata senza alcuna aggiunta di sale sempre di consumarlo fresco.

La tuma viene utilizzata in molte ricette della tradizione siciliana e si accoppia perfettamente ad ogni tipo di piatto: viene utilizzata infatti per arricchire o dare sapore a primi, secondi, contorni ed antipasti, dai più semplici, come la scacciata e gli arancini, a quelli più elaborati, come il monumentale timballo di Palermo.

Per la sua irresistibile bontà, la tuma può essere mangiata e preparata come condimento di piatti meno tradizionali e ricercati come la pizza, e viene mangiata anche sola, fritta, accompagnata dalle alici, come ingrediente principale di involtini o, ancora, passata alla piastra con aceto, pepe e origano, insieme ad un contorno semplice di pomodorini e rucola. È ottima anche cruda all’insalata, magari insieme alle cipolle.

La tuma appena fatta, magari presa dagli allevatori di pecore nelle campagne dell’entroterra della Sicilia, è qualcosa di straordinario: calda, lascia colare il latte ancora fresco ed ha un sapore eccezionale e adatto a tutti, anche ai più piccoli.

Spesso la tuma diventa protagonista di eventi come fiere e manifestazioni enogastronomiche, insieme a tutti gli altri formaggi siciliani ricercati e più comuni.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore