Il mercato storico di Siracusa

0 33

Il mercato più importante della città di Siracusa è sempre stato quello di Ortigia, sito in via Emanuele De Benedictis e vie limitrofe; è sempre molto visitato da siracusani e turisti per l’acquisto di pesce e frutta, seppur di meno rispetto agli anni precedenti, per il fatto d’essere allocato in una zona degradata e di difficile accessibilità. Dopo quasi otto mesi di lavori che hanno riqualificato pienamente l’area mercatale di via De Benedictis e vie vicine, è tornata a disposizione degli operatori i quali vi hanno ripreso i loro posti dal 6 novembre 2007.

Nel 2008 nasceranno altri due mercati rispettivamente in via Madre Teresa di Calcutta (rione Bosco Minniti) e in via Luigi Cassia (rione Mazzarona), principalmente per permettere ai residenti della zona di usufruire di un servizio giornaliero che è sempre stato richiesto per rivitalizzare uno dei quartieri più carenti e a rischio della città. Il secondo mercato giornaliero della città, più comunemente chiamato il mercatino, è sito in via Giarre, nel popolare quartiere di Santa Panagia.

Esso è più grande e più assortito del mercato dell’isola di Ortigia, considerando il fatto che contiene circa 132 posteggi e numerose tipologie di merce in vendita: fiori, giocattoli, abbigliamento, oltre alle classiche rivendite di pesce, carne e frutta.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore