Il barocco siciliano a Trapani e la Chiesa del Collegio

0 91

Il barocco siciliano trova anche a Trapani diversi esempi: emergente tra gli edifici barocchi è la Chiesa del Collegio, costruita dai Gesuiti nel centro della città, vicino l’antica Loggia e lungo l’asse viario più importante del quartiere Palazzo, la via Vittorio Emanuele.

La chiesa fu costruita quasi certamente tra il 1606 e il 1638 ed è tradizionalmente attribuita a Natale Masuccio architetto ufficiale della Compagnia di Gesù in Sicilia. Per la prima volta viene applicata, in questa chiesa in stile barocco siciliano, la suddivisione delle navate tramite un motivo a serliana. La facciata mostra una maggiore originalità e si può parlare assolutamente di uno dei capolavori dell’architettura siciliana di questo periodo.

Sono notevoli la ricchezza e il dettaglio compositivo imperniato sulle monumentali paraste che salgono dal basso sino a raggiungere la cornice marcapiano e ancora, la forza del chiaroscuro, le colonne, i timpani, le cornici, le targhe, i mascheroni e le volte.

Nell’interno della Chiesa del Collegio sono bellissimi gli arredi in stile barocco siciliano e proprio accanto alla chiesa si trova il Collegio dei Gesuiti.

Altre chiese in stile barocco a Trapani sono la Chiesa del Purgatorio dove si conservano i gruppi settecenteschi dei Misteri che sfilano per le strade della città nella notte del Venerdì Santo in quella che è probabilmente la più celebre e solenne processione della Sicilia.

Poi ancora la Chiesa di San Francesco e la Chiesa di Sant’Alberto a pianta centrale.

 

Potrebbe piacerti anche Altri di autore