Eventi e feste a Siracusa

0 31

Le feste popolari più importanti a Siracusa sono quelle religiose. La più famosa a livello nazionale è quella del 13 dicembre, la festa di santa Lucia. La processione che parte dal Duomo ed arriva alla chiesa di Santa Lucia fuori le mura, alla quale i fedeli più devoti partecipano a piedi scalzi. La processione è chiusa da un corteo di “Cavalieri” in abiti settecenteschi, che fanno da cornice alla “Carrozza del Senato”, splendido esempio dell’arte barocca siracusana. Il simulacro rimane esposto ai fedeli per otto giorni, al termine dei quali viene rifatta una processione che riporta il simulacro al Duomo.

Tra le altre feste religiose, durante una visita turistica a Siracusa, sono molto interessanti:

  • la festa della Madonna delle Lacrime, dal 29 agosto al 1 settembre: nel santuario della Madonna delle Lacrime si tengono i festeggiamenti in ricordo dell’evento miracoloso del 1953 che vide un semplice quadretto di gesso raffigurante il “Cuore Immacolato di Maria” piangere lacrime ritenute umane;
  • la festa di Santa Lucia delle quaglie, la prima domenica di maggio, prende il nome da un evento storico collegato alla fine di una carestia del XVII secolo: mentre i siracusani portavano in processione il simulacro di santa Lucia, invocandone la protezione, un volo di quaglie, proveniente dal porto, preannunciò l’arrivo di una nave carica di cereali e si gridò, quindi, al miracolo. Durante la festa, tuttora vengono liberate delle quaglie in ricordo dell’evento.
  • Ancora oggi poi, si rivivono i fasti del teatro greco grazie alle rappresentazioni classiche organizzate ogni anno dall’INDA (“Istituto del Dramma Antico”), mentre dal 2001 l’Ortigia Festival ospita rappresentazioni teatrali moderne e spettacoli di musica e danza, tenuti nei luoghi più suggestivi della città e nella piccola isola di Ortigia. Da agosto a settembre, presso la latomia dei Cappuccini, si tiene la rassegna d’arte, musica e letteratura LatomiArte. A settembre si tiene il Festival Internazionale del Balletto. Da alcuni anni sono ripresi gli spettacoli tradizionali dell’Opera dei pupi, grazie ai discendenti Mauceri, antica famiglia di pupari.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore