Enna, capoluogo più alto d’Europa e Ombelico della Sicilia

0 1.601

La città di Enna sorge su una terrazza montuosa con un meraviglioso panorama e, per la sua posizione centrale in Sicilia è definita da tempi antichi “Ombelico della Sicilia”, oltre ad essere il capoluogo più alto d’Europa.

All’epoca della colonizzazione greca la città riuscì a conservare prerogative autonomistiche che decadono con il dominio romano e bizantino. La vera prosperità arrivò per Enna con il dominio normanno.

Da vedere ad Enna

  • Duomo di Enna:  originario del XIV sec. Ed  edificato in piena epoca aragonese, fu poi gravemente danneggiato da un incendio nella seconda metà del XV sec. e venne ristrutturato in età barocca (XVII sec.). Il Duomo di Enna si affaccia su una scalinata e si caratterizza per il porticato sovrastato da una poderosa torre secentesca.
  • Castello Aragonese di Enna: il Castello Aragonese di Enna sorge su uno sperone roccioso e, di fronte alla facciata principale, si trova la Torre dell’Orologio. Sembra che nel secolo XIV il Castello era di proprietà della famiglia Palmieri di Naro, una nobile famiglia del tempo.
  • Castello di Lombardia: il Castello di Lombrdia sorge nella aprte più elevata della città e, delle venti torri di un tempo se ne sono conservate appena sei:  tra le più significative si distingue la Torre Pisana, coronata da una struttura merlata.
  • Belvedere di Enna: proprio vicino al centro cittadino, un meraviglioso spiazzo regala a turisti e viaggiatori di passaggio una meravigliosa vista che, nelle giornate più limpide, permette di vedere anche l’Etna e la Piana di Catania.

 

 

 

 

Potrebbe piacerti anche Altri di autore