Catania: scogli e sabbia

0 61

Catania, famosa per la presenza del Vulcano Etna ma anche per i tantissimi monumenti ereditati nei secoli, si lascia apprezzare anche e soprattutto d’estate per la possibilità di scegliere tra meravigliose scogliere, meta di coloro che amano fare diving in Sicilia e dorate distese di sabbia, apprezzati dagli amanti della tintarella e degli sport in spiaggia come il beach volley, il beach soccer e gli intramontabili racchettoni.

Tra le spiagge di scogli più caratteristiche troviamo la piccola spiaggetta di San Giovanni Li Cuti, a due passi dal centro di Catania. L’intitolazione San Giovanni fa riferimento ad una chiesa dedicata a San Giovanni Battista mentre, nel dialetto catanese si utilizza il termine “Li Cuti” per indicare delle formazioni di origine lavica o degli scogli sottoposti all’azione erosiva del mare; ulteriore sinonimo è “Li Cutulisci” (che però viene tradotto con “scogli lisci, levigati”).

Tra le spiagge di sabbia, la spiaggia Foce del Simeto è sicuramente una delle più belle: una spiaggia bianca, lunga e sabbiosa, ideale per le famiglie e per chi vuole rilassarsi. Inserita nella Riserva Naturale Oasi del Simeto, è particolarmente sugegstiva dal punto di vista naturalistico.

La spiaggia sabbiosa più famosa è però la Playa di Catania: una distesa di sabbia dorata lunga ben 18 chilometri e ricoperta da stabilimenti balneari e strutture di ogni genere.

Infine, gli amanti degli scogli, adorano la spiaggia di Aci Trezza dove acque cristalline e pulite, sede di una vera area marina protetta, bagnano questa bellissima spiaggia circondata dai maestosi faraglioni di mitologica memoria.

 

Potrebbe piacerti anche Altri di autore